Eventi Libri Stelle

“L’amante alchimista”, il Rinascimento e le stelle. Sonia Raule sabato a Lecce per parlare (anche) di astrologia

Quanti di voi sanno che un tempo – prima del razionalismo di Cartesio e dell’Illuminismo, ma soprattutto prima della rivoluzione copernicana: non è il Sole a girare intorno alla Terra, ma viceversa – l’esperto di stelle e dintorni era persona rispettata e quasi venerata, soprattutto dai potenti dell’epoca, che non muovevano un passo senza consultare l’astrologo (cosa che succede anche oggi, ma si sa meno in giro)?

E quanti sanno che l’uomo di scienza, un tempo – fino al 1600, appunto – doveva saperne di astri e di moti stellari, perché la disciplina delle stelle era considerata (secondo me più che giustamente) la madre di tutti i saperi, compresa la medicina, tant’è che esisteva una cattedra di Astrologia presso l’ateneo più antico del mondo, l’Università di Bologna?

Sonia Raule leros leda cesari rosaria bianco

E quanti sanno che anche Galileo Galilei, universalmente ritenuto il padre della scienza moderna (avendo anche inventato il cannocchiale), campava facendo oroscopi?

Non lo sapevate, eh? Eppure l’astrologia esiste da cinquemila anni ed è una scienza esatta, molto più di quel che possiate pensare.

Una scienziata, per esempio, era certamente Margherida de’ Tolomei, protagonista del romanzo di Sonia Raule, “L’amante alchimista” (Edizioni Piemme), che presenterò sabato 24 febbraio alle 17.30 alla libreria Liberrima  di Lecce con il filosofo Mario Carparelli, nell’ambito della seconda edizione del Premio Presìdi del Libro “Alessandro Leogrande”.

(Ci sarà anche Ros, ovviamente, pure lei apprendista astrologa, anche se ancora non se ne rende conto pienamente 😎).

IL LIBRO

Copertina Raule leros leda cesari rosaria bianco

1527. Alla vigilia del sacco di Roma, Isabella d’Este apre le porte del suo palazzo ad aristocratici e notabili per dare loro riparo, ma consegna alle truppe pontificie una delle sue ospiti: la magista Margherida de’ Tolomei, sacrificata in cambio della berretta cardinalizia per il figlio minore. Papa Clemente VII ha posto quell’unica condizione, e Isabella non ha avuto scampo, anche se Margherida è stata per lei in passato più che un’amica. Così la donna, avanti negli anni, viene condotta in ceppi a Castel Sant’Angelo e rinchiusa in una cella angusta con due giovani, sospettate di stregoneria, in attesa di conferire con il Papa in persona.

Mentre le truppe imperiali e i lanzichenecchi, seguaci di Lutero, mettono a ferro e fuoco la città, Margherida ripercorre con nuovo sguardo la sua esistenza. Figlia del dotto Cornelio, profonda conoscitrice del potere delle erbe, degli influssi astrali, grande alchimista, ha sempre cercato il segreto della Pietra Filosofale; forse è questo che il Papa, nipote di Lorenzo il Magnifico, vuole ottenere da lei?

Ricordi, dubbi, inquietudini si affollano nella sua mente: l’amicizia con Caterina Sforza e con le donne più affascinanti e potenti del suo tempo, le corti italiane raffinate e corrotte, il sangue delle congiure, la violenza della ragion di stato, il tormentato amore per il giovane conte Pico della Mirandola, il piacere dei sensi, le aspirazioni dell’intelletto, il dolore che piega il corpo. Una vita piena, la sua; una vita che ora deve difendere con tutta se stessa senza svelarne i segreti.

L’AUTRICE

raule_conduttrice_televisiva leros leda cesari rosaria bianco

Sonia Raule, autrice e conduttrice televisiva, è stata anche impegnata nella produzione di film d’autore. Ha firmato “L’amante alchimista”, scritto a quattro mani con Daniela Ceselli, con lo pseudonimo di Isabella della Spina.

IL PREMIO “PRESÌDI DEL LIBRO”

Il volume concorre con altri 42 finalisti al Premio Presìdi del Libro, e non eleggerà solo il “Libro dell’anno”, ma anche il “Lettore dell’anno”. Il “Libro dell’anno” sarà promosso nei circuiti della grande rete dei Presìdi del Libro (più di 60 in tutta la Puglia). Il “Lettore dell’anno”, invece, ovvero colui che avrà convinto il Consiglio direttivo dell’Associazione per la migliore motivazione espressa in occasione del voto, vincerà una valigia con dentro le copie di tutti i libri candidati e un viaggio al Salone del Libro di Torino. Si voterà proprio venerdì e sabato prossimi negli oltre 100 seggi elettorali allestiti presso le scuole, le librerie e le biblioteche di tutta la Puglia. La premiazione è prevista per aprile 2018.

Insomma: venite alla presentazione di sabato, e se non potete farlo almeno leggete il libro: merita, non solo per la questione delle stelle. 

Vi aspettiamo!⭐️⭐️⭐️

 

Annunci

0 commenti su ““L’amante alchimista”, il Rinascimento e le stelle. Sonia Raule sabato a Lecce per parlare (anche) di astrologia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: