Annunci
Le gite fuori porta

Tutti i segreti del Pino d’Aleppo con il “Passaggio nel bosco”

Questa è una di quelle iniziative che segnaliamo con piacere. Si tratta di un percorso naturalistico – archeologico nel suggestivo bosco della Longara, nei pressi della foce del fiume Fortore, nel territorio fra Serracapriola e Lesina, in provincia di Foggia. Domenica 25 marzo, dalle ore 10.00 alle 12.00, si svolgerà la visita guidata ‘Passaggio nel bosco’, dedicata a un numero massimo di 25 partecipanti.

IMG_20180317_105719b
Il bosco, Sito di Importanza Comunitaria (SIC) e compreso nel Parco Nazionale del Gargano,  è considerato un gioiello mediterraneo di “Pinus halepensis”, il Pino d’Aleppo: una volta entrati, il contatto con la natura attraverso tronchi resinosi, rami irregolari, i versi degli uccelli, i fiori e le erbe del sottobosco vi accompagnerà in una piacevole e rilassante passeggiata in grado di risollevare l’umore. È consigliato abbigliamento comodo e scarpe sportive.

Punto di partenza sarà Torre Fortore, ubicata al termine della Strada Provinciale 35, all’ingresso di Lesina Marina. L’itinerario si snoderà per circa 2,2 km all’interno della pineta e per altri 800 m circa sulla battigia, fino alla foce del fiume Fortore.


L’iniziativa rientra nel ciclo di appuntamenti organizzati dal progetto SAC TratturArte – Alto Tavoliere, di cui il Comune di San Severo è ente capofila. Il progetto SAC TratturArte, partito lo scorso settembre 2017, proseguirà fino al 31 dicembre 2018 nei comuni di San Severo, Torremaggiore, Apricena, Serracapriola, Poggio Imperiale, San Paolo Civitate e Chieuti, e prevede una serie di iniziative culturali di esperienziale per la valorizzazione, promozione e conoscenza del territorio dell’Alto Tavoliere.

Proprio in questo territorio ricade il Tratturo Regio Foggia – L’Aquila, un tempo chiamato anche “Tratturo Magno”, che con i suoi 244 km  era il più lungo e importante dei cinque Regi Tratturi. Le greggi lo percorrevano per raggiungere dall’Abruzzo i pascoli del Tavoliere pugliese. I tratturi, infatti, erano i sentieri che si formavano dal passaggio degli armenti.

I Regi Tratturi sono una testimonianza dei percorsi risalenti all’epoca protostorica, rilanciati poi in epoca normanno-sveva, angioina ed aragonese, e sono considerati il più imponente monumento della storia economica e sociale dei territori dell’Appennino Abruzzese-Molisano e del Tavoliere delle Puglie. (fonte leviedeitratturi.com)
Per conoscere in modo dettagliato il progetto SAC TratturArte – Alto Tavoliere, i luoghi di attuazione, le attività in programma e il team operativo, è possibile consultare il sito web dedicato www.sactratturarte.it
La partecipazione all’evento di domenica 25 marzo 2018 è gratuita, fino al raggiungimento del numero massimo di 25 partecipanti. Prenotazione obbligatoria contattando il numero telefonico 380.9020728 (Segreteria del progetto SAC TratturArte Alto Tavoliere).

 

Annunci

0 commenti su “Tutti i segreti del Pino d’Aleppo con il “Passaggio nel bosco”

Dicci la tua!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: