Annunci
Eventi

Vino è Musica: a Grottaglie mix esplosivo di ingredienti ad alto tasso di emozioni

Da nove anni è uno degli appuntamenti clou dell’estate pugliese, mix esplosivo di ingredienti ad alto tasso di emozioni.

È “Vino è… Musica”, kermesse sulle tipicità pugliesi che mette insieme vino, cibo, musica e artigianato, organizzata dall’associazione Intersezioni in uno dei più bei contesti che si possa immaginare: il Quartiere delle Ceramiche di Grottaglie, in provincia di Taranto.

Già alla presentazione, in occasione del Vinitaly di Verona, la parola d’ordine che correva sulla bocca di tutti i partecipanti era di quelle contagiose assai: ALLEGRIA e quindi di rimando estate, sorrisi, risate, desiderio di girovagare, scoprire, assaggiare, divertirsi, cantare, ballare e riempire gli occhi e il cuore di BELLEZZA.

DSC_9115

La bellezza dei luoghi, innanzitutto: Grottaglie  è un pezzo di Puglia da scoprire, con la sua storia, le sue botteghe, i ceramisti, i torni, le argille che diventano bellissime ceramiche.

Ma anche la bellezza dei produttori di vino, delle loro storie, dei territori dove si producono vini straordinari: gli eno-appassionati avranno l’imbarazzo della scelta tra l’Irpinia, la Daunia, l’Appennino Lucano e il (mio amato) Salento accompagnati dal segno artistico delle botteghe artigiane che mantengono in vita una delle tradizioni più importanti della ceramica d’uso del Sud Italia.

Sullo sfondo, ma mica tanto, il buon cibo pugliese e la musica live di gruppi e band musicali fra i vicoli del quartiere

62_R. Trani
foto R.Trani

 

I numeri rendono bene l’idea: 100 le aziende vitivinicole coinvolte fino ad ora, 40 chef e aziende food, e oltre 80 band e musicisti espressione delle nuove tendenze musicali emergenti. Tutto di fronte a un pubblico che ogni anno si attesta a seconda delle giornate tra i 25mila e 30mila visitatori, molti provenienti da fuori regione o paesi stranieri.

Tutto spalmato su una doppia data: il Blind Tasting e l’anteprima il 24, il 25 e il 26 luglio nell’antica Masseria Paolombara di Oria (BR) e la kermesse aperta il 27 e il 28 luglio nello storico quartiere delle ceramiche, all’ombra dell’antico Castello Episcopio, e tra i vicoli dell’antica gravina di San Giorgio da secoli ormai luogo di laboratori e forni di cottura scavati nella roccia o in ambienti ipogei utilizzati un tempo anche come frantoi.

37_R. Trani
foto R.Trani

 “Parlare di vino con i consumatori finali e trasformare ogni degustazione in un momento di cultura e conoscenza dei territori di provenienza – afferma Enza De Carolis, organizzatrice dell’eventoè l’idea ispiratrice di Vino è Musica, che ogni anno ci conferma la sua bontà e il suo successo in termini di pubblico e critica. Raccontare i territori con le loro peculiarità agro-alimentari, le aziende e i prodotti e farlo in un contesto come quello del Quartiere delle Ceramiche di Grottaglie, capace di generare grandi suggestioni, contribuisce alla promozione delle bellezze naturali e artistiche, dell’artigianato ceramico di questo angolo della Puglia.

 

66se_R. Trani
foto R.Trani

Le novità dell’edizione 2018:  l’organizzazione del VI premio enologico Vino è Musica, a cura di Enzo Scivetti, assaggiatore di fama internazionale, che sta già lavorando alla composizione delle due nuove giurie di esperti nazionali ed internazionali, che valuteranno, sulla base di nuovi criteri tecnici e commerciali, le etichette di vino che meglio rappresentano i vitigni di appartenenza.  Anche un premio dedicato agli chef. In un contest a tema, dedicato in questa edizione al Mediterraneo, cinque chef rivisiteranno alcuni menù della tradizione o alcuni piatti tipici della biodiversità del sud Italia. A giudicarli saranno proprio i produttori di vino.

Nell’ambito delle giornate di Vino è…Musica si svolgeranno anche laboratori di degustazione curati dalle associazioni più importanti del mondo del vino.

L’iniziativa ha il sostegno dell’amministrazione comunale di Grottaglie e dell’Assessorato alle Risorse Agroalimentari della Regione Puglia ed organizzata in partnership con Confagricoltura Taranto, Gal Magna Grecia, Slow Food Grottaglie. Vigne e Ceramiche, Sistema Museo e Qiblì.

Per informazioni è possibile telefonare al numero 099-2212963, mandare una mail a info@vinoemusica.it oppure visitare le pagine:

Web: www.vinoemusica.it

Facebook: http://www.facebook.com/vinoemusica

Twitter: https://twitter.com/#!/VinoeMusica

Link Video: https://vimeo.com/240711946?activityReferer=1

 

Annunci

Info Ros

Giornalista pubblicista, ghostwriter, content editor, mi occupo essenzialmente di uffici stampa e di consulenza in comunicazione. Scrivo, insomma! Da poco sono anche sommelier AIS (una novizia, praticamente!) e ora anche blogger 🍎

11 commenti su “Vino è Musica: a Grottaglie mix esplosivo di ingredienti ad alto tasso di emozioni

  1. Che bellezza, mi hai riportata indietro di un paio di decenni, quando con i miei giravamo per la Puglia e capitavamo spesso a eventi simili. L’olio, le ceramiche, lo struscio… certe atmosfere le ho trovate solo lì. Peccato che fossi troppo piccola per il vino 🙂 Questa kermesse mi mette un sacco di nostalgia (anche se non sono mai stata a questa precisamente, parlo di tempi precedenti)!

    • La nostalgia bisogna cacciarla via! magari decidendo di tornare in Puglia e vedere come sia meravigliosamente cambiata rispetto a due decenni fa 🙂 grazie del commento!

      • Non so quando (perché ora abito nell’altro emisfero), ma prima o poi accadrà, perché sono troppi anni e le mie radici sono anche un po’ lì. Questo post mi ha dato ispirazione 😀

      • Wow sono felicissima di averti ispirato! E dove vivi?

      • In Australia… per miracolo non sono morta in un attentato e per cambiare aria ho cambiato proprio continente! Quindi quelle rare volte che torno in Italia mi tocca girare come una trottola! E anche per questo leggo volentieri di posti italiani 😉

  2. caspita! sono senza parole! mi piacerebbe sapere di più, anche in privato, se ne hai voglia. cioè davvero, sono ammutolita…..

  3. Amo la terra pugliese, nello specifico amo il Salento. Ci sono stata per un sacco di estati consecutive e concordo nell’affermare che certi scenari e certe emozioni che sa regalare restano unici.
    Quest’anno scenderò solo pochi giorni per partecipare a un matrimonio. Peccato che le date con coincidano con quelle che hai segnalato tu.
    Dev’essere un evento davvero immancabile se si è in zona!
    Alice

    • e ma ce ne saranno altri di belli così, chissà che non coincidano con le tue date 😉 grazie per il commento!

    • praticamente hai risposto alla mia curiosità, sono andata a sbirciare sul tuo blog e ho letto la storia di lucy. beh grazie! 🙂

  4. Ciao! Non conoscevo questo evento. Nonostante ami la Puglia. Ci sono stata d’estate e d’inverno e non vedo l’ora di tornarci. Stavolta con il marito 🙂

    • bene, sono felice di averti fatto conoscere una cosa nuova 🙂 la Puglia ti aspetta, col marito 🙂 grazie per il commento!

Dicci la tua!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: