Eventi Food & Wine

Al via FoodExp, la Puglia dell’ospitalità e della ristorazione di qualità a confronto

Le stelle del firmamento nazionale e i talenti nascenti in cucina e in sala. Convegni, masterclass, laboratori, degustazioni e tre concorsi: un programma intenso e ghiotto per addetti ai lavori e golosi di tutti i ranghi

FoodExp, ossia l’esperienza del cibo. Quella che racconta di un territorio e della sua identità.  Che sa lasciare traccia memorabile nel cuore di un viaggiatore, un turista, un goloso.  Per tre giorni, dal 18 al 20 giugno prossimi a Lecce (nella bellissima Torre del Parco) FoodExp accenderà i riflettori su un tema vitale  per un territorio, quale quello pugliese, dal profilo ormai inequivocabilmente turistico. Convegni, masterclass, laboratori, degustazioni e tre concorsi: un programma intenso e ghiotto per addetti ai lavori e golosi di tutti i ranghi

foodexp testatina

Questo è FoodExp “il contenitore che non c’era” ideato da Giovanni Pizzolante, consulente operativo nel mondo dell’hospitality management da 30 anni, dove tutti i segmenti attivi di questa rinascita convergono. “Origini” è il tema-chiave della prima edizione di un evento a molte voci che vuole tracciare l’equazione perfetta fra mangiare, dormire ed esplorare un luogo, come la Puglia, incline all’ospitalità per natura.

E la Puglia del turismo, in effetti, ci ha abituati ad una sequela di segni + da anni ormai (e chi lo immaginava poco più di un decennio fa?) in termini di arrivi, di presenze, di turisti stranieri.  E i dati, che non sono sempre e  solo dei freddi numeri e anzi mai come su questo tema  – e da anni, appunto – raccontano di un settore solido ed in espansione:  +4,8% gli arrivi complessivi (italiani + stranieri) e +5,2% i pernottamenti; +7,2% l’incremento dall’estero,  stando alle ultime rilevazioni 2017 dell’Osservatorio del Turismo della Regione Puglia, come ha sottolineato  Stefania Mandurino oggi nella conferenza stampa di Food Exp, in rappresentanza di Puglia Promozione e della Regione Puglia, che hanno sostenuto la manifestazione. Che ha poi ha aggiunto: “In questi anni si è lavorato per valorizzare le risorse tipiche alimentari, ora l’obiettivo è quello di costruire intorno a queste un’offerta turistica all’altezza dei tempi e delle esigenze del turista”.

FoodExp_conferenza_MAN4091
Un momento della conferenza stampa di presentazione di FoodExp

Eh già, perché quale sia la ragione per cui milioni di persone scelgano ormai il Salento, la Valle d’Itria, il Gargano, le Murge, la Daunia – mare, festival, arte, storia,– ce n’è una che oltre ad essere trasversale a tutti rappresenta un segmento a sé stante: l’enogastronomia.  Come ha giustamente sottolineato Luigi Cremona, fra i più celebri critici gastronomici del nostro Paese, coordinatore responsabile della Guida “Alberghi e Ristoranti d’Italia” del Touring Club Italiano.

FoodExp_LuigiCremona_MAN4043
Luigi Cremona

“Amo la Puglia, come amo tutta l’Italia che giro da quarant’anni – ha poi aggiunto Cremona – ma a questa regione dobbiamo tutti molto: per i suoi prodotti, il cibo, i paesaggi, l’agroalimentare che finalmente oggi è diventata un traino importante per tutto il Paese”.  E poi una indicazione di rotta ben precisa: “Per far decollare il territorio bisogna investire sulle risorse umane, occorre premiare le eccellenze”.

E proprio per valorizzare le risorse emergenti, le eccellenze in nuce, i talenti che verranno, Cremona insieme alla giornalista Lorenza Vitali ha ideato i concorsi come “Miglior Chef Emergente d’Italia”, “Miglior Pizza Chef Emergente d’Italia” e “Migliore Emergente Sala d’Italia” che negli anni hanno lanciato diverse nuove stelle Michelin.

E dunque, durante la tre giorni di FoodExp, ai millenial pugliesi alle prime prove di sala, forno e fornelli è dedicata la terna di concorsi ideata da Witaly, da Luigi Cremona e Lorenza Vitali, realizzati su taglio regionale per FoodExp. Un format Premio Emergente Chef e Pizza Chef Puglia, con l’obiettivo di premiare e valorizzare i giovani talenti locali. Chi supererà la selezione entrerà di diritto nella competizione che a ottobre selezionerà i migliori del Centro Sud. Per i ragazzi e le ragazze di sala l’occasione di mettere in scena il proprio mestiere sarà il Casting Emergente Sala, al quale si partecipa per autocandidatura, i vincitori accederanno di diritto alla prossima edizione 2019 di Emergente Sala.

restaurant-449952_640Perché, appunto, l’altro assunto della giornata è stato: “L’esperienza al ristorante non è data solo dallo chef, ma è un’esperienza a tutto tondo, dove la sala, l’accoglienza, l’ambiente, la cura dei dettagli, la gentilezza e la competenza sono in grado di fare la differenza e di generare un complessivo star bene, capace di rendere quella esperienza indimenticabile e di generare un processo virtuoso non solo per il ristorante stesso, ma per tutto il territorio”.

Ed ecco, dunque, l’obiettivo di Food Exp, ideato da Pizzolante, da 30 anni a capo del gruppo Sinext: quasi un alert per gli operatori del settore e un’occasione per valorizzare e far conoscere il ricco patrimonio enogastronomico e dell’ospitalità pugliese: “La nostra terra è una destinazione di fama consolidata, osservata, raccontata e scelta da quote di viaggiatori, turisti, ma anche investitori sempre più massive. Se non ora, quando? Ci siamo chiesti e abbiamo capito che il momento di mettere in circolo le esperienze con l’obiettivo di alzare l’asticella della qualità, per noi è adesso”.

FoodExp_LuigCremona_GPizzolante_MAN4062
Luigi Cremona e Giovanni Pizzolante

In effetti, la Puglia in questi anni ha saputo realizzare dei capolavori, con le masserie abbandonate recuperate, oggi resort immersi in un paesaggio rurale da togliere il fiato. La stessa ristorazione che un tempo vedeva la qualità affiorare qua e là a macchia di leopardo oggi è invece in grado di parlare una lingua comune, di assurgere ad elemento identitario regionale, di distinguersi anche sul panorama nazionale. C’è una consapevolezza maggiore e diffusa sull’importanza delle risorse del territorio, sulla necessità di valorizzare biodiversità e prodotti tipici, di coniugare l’accoglienza e l’ospitalità ai luoghi di produzione, come sta avvenendo in maniera sempre maggiore nelle cantine pugliesi con l’enoturismo.  E c’è un’attenzione crescente per questo mondo da parte dei giovani, non solo quelli che guardano con interesse all’agricoltura come prospettiva di vita, ma anche alla cucina, con chef giovanissimi e un’età di inizio professionale che si aggira intorno ai 23/24 anni.

Ma – e si è tutti consapevoli – occorre fare di più. Serve insistere ancora e ancora di più per qualificare l’offerta in maniera più marcata. Partendo dall’inizio, dalla basi, dai primi passi (dalle origini), cioè dalla formazione. Ecco dunque che FoodExp si propone come occasione di confronto, di crescita professionale, di scambio di esperienze, grazie alla presenza delle storie di eccellenza che popolano il panorama italiano, come sottolinea ancora una volta Giovanni Pizzolante: “Vedere all’opera i maestri artigiani della ristorazione e dell’hotellerie, farci raccontare come si fa, come hanno fatto loro a dettare la linea tracciando il profilo del made in italy, tanto nell’haute cuisine quanto nell’hotellerie. Innescare la miccia di un dialogo, un’occasione di incontro e confronto con chi opera in Puglia, questo è FoodExp”.

La formazione, partendo dall’esempio internazionale dell’École hôtelière Lausanne e l’importanza del cibo per la qualità della vita, una maggiore sostenibilità dei territori nella produzione e la tracciabilità agroalimentare: tutti temi al centro delle due tavole rotonde che vedranno confrontarsi il 20 giugno dalle 10 alle 12.30 Istituzioni, Università, Associazioni pubbliche e private.

antonio-guida
Antonio Guida

Gli ospiti di questa edizione sono innumerevoli e tutti di grande prestigio: Antonio Guida, lo chef salentino icona del successo conquistato schivando i riflettori, oggi alla seconda stella Michelin  riconquistata sotto l’insegna del Seta al Mandarin Oriental di Milano. Paolo Lopriore, allievo diletto di Gualtiero Marchesi, “cuoco di pensiero che ha ridisegnato le regole dell’alta cucina riproposta nella sostanza della tavola conviviale in composizione creativa” a Il Portico di Appiano Gentile; Antonio Zaccardi, per 12 anni sous chef di Enrico Crippa, oggi al fianco di Maria Cicorella al Pashà di Conversano (Bari). Insieme condurranno una masterclass a tre mani.  E poi Francesco Cerea del tristellato Da Vittorio a Brusaporto (Bergamo), Alessandro Pipero e la sua Pipersofia, patron dell’insegna capitolina che porta il suo nome.

E poi percorsi di degustazione apparecchiati dai cuochi pugliesi, che si alterneranno fra il FoodExp Gourmet, gli Agugiaro&Figna Lab, i Cooking Show Berto’s e le cene: Domingo Schingaro Due Camini Borgo Egnazia, Franco Tornese  e Stefano Politi de Il Vigneto del Gusto; Alessandro Pascali di Tenuta Furnirussi; Alessandra Civilla di Alex;Tiziana Perlangeli dell’Osteria degli Spiriti; Emanuele Frisenda e la pastry chef Claudia De Massimo di Aqua Le Dune; Francesco e Giovanni Pellegrino,Andrea Cannalire dello stellato Cielo Relais La Sommità; Maurizio Raselli di 3 Rane Ristoro, Flavio Pedaci del Don Fausto; Gianluca Spagnolo di Torre del Parco e i pizza chef Andrea Godi del 400 Gradi, Guglielmo Vuolo, Giuseppe De Lucia di Zio Giglio e Paolo Priore.

Tutte le info sul programma e come partecipare su www.foodexp.it

Si accede gratuitamente. FoodExp Gourmet è l’unica area alla quale si accede previo pagamento di un ticket di 20 euro, acquistabile direttamente alla reception. Posti limitati e dedicati agli operatori del settore per i laboratori Berto’s, la griffe che da oltre 40 anni firma le cucine professionali e Agugiaro & Figna, firma delle farine d’autore a servizio dell’arte del pizzaiolo

 

FoodExp è un evento realizzato da Sinext in collaborazione con i main sponsor Kubico – architettura degli interni, Witaly, Berto’s, Acqua Panna – San Pellegrino, SchönhuberFranchi, Torre del Parco, Le Dune Group e Tenuta Furnirussi.

 

Annunci

0 commenti su “Al via FoodExp, la Puglia dell’ospitalità e della ristorazione di qualità a confronto

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: